del 01 aprile 2017 

Tutte le ultime novità, sugli anticipi del sabato sera, trapelate dalle conferenza stampa degli allenatori.

SASSUOLO — Di Francesco: "Molti giocatori hanno messo minuti nelle gambe, alcuni come Defrel no, lui nell'ultimo periodo ha sempre alternato grandissime pause negli allenamenti, ora è a disposizione e questo è importantissimo anche se si è allenato pochissimo con la squadra. Abbiamo recuperato anche Mazzitelli. Il fatto di ricominciare ad avere tutti a disposizione è un'ottima cosa e deve essere di stimolo per tutti quanti. Di Pellegrini l'avevo detto che sarebbe stato la rivelazione della stagione e devo dire che sta facendo molto bene, ma non si deve accontentare perchè ha ancora ampi margini di miglioramento".

LAZIO — Inzaghi: "Il terzo posto? La classifica è corta e può succedere di tutto. Mancano due mesi, abbiamo fatto tanti sacrifici nei primi 8 mesi, ora entriamo nel periodo determinante. Sono fiducioso, ho visto la squadra convinta delle proprie potenzialità. Contro il Sassuolo ho convocato 20 giocatori, sono rientrati tutti, anche Bastos che è stato l'ultimo a tornare dagli impegni con le nazionali. De Vrij può partire dall'inizio così come gli altri 3 centrali. Keita aveva un pò di dolore all'adduttore ma ha lavorato molto bene".

ROMA — Spalletti: "Sono tornati tutti molto bene dalle nazionali, tranne De Rossi. Il fatto che non ci siano complicazioni radiografiche è fondamentale. Bisogna valutarlo di volta in volta, oggi cammina già meglio. Domani penso sia difficile averlo a disposizione. Gli altri si sono allenati bene, sono fiducioso. Grenier ha avuto questo problema al ginocchio, l'abbiamo lasciato fermo in questo momento e si è fatto un allenamento prettamente atletico, dovrò valutarlo ma potrebbe anche giocare dall'inizio. Su Nainggolan farò delle considerazioni ma me le terrò per me per non dare un vantaggio all'avversario".

EMPOLI — Martusciello: "In difesa il cambio di Costa è scontato, Barba è quello che si avvicina di più a lui. Bellusci? Sta bene, ha avuto un guaio alla schiena ma ora sta bene. A sinistra, invece, credo che Pasqual dia le giuste garanzie. Mchedlidze dal punto di vista dell'intensità ha avuto poche possibilità di dimostrarmi come sta. Ma è in panchina ed è positivo. Thiam è un ragazzo che viene da un contesto diverso, ha trovato un modo differente di fare calcio ed ha bisogno di tempo, ma si è sempre allenato bene. Buchel si è allenato bene, credevo stesse peggio e invece c'è."

0
0
0
s2smodern