del 02 aprile 2017 

Tutte le ultime novità, squadra per squadra, trapelate dalle conferenza stampa degli allenatori sulle partite della domenica.

TORINO — Mihajlovic: "Stiamo recuperando alcuni giocatori: Castan è pronto, Valdifiori sta per tornare e Carlao la prossima settimana rientrerà in gruppo, su Obi non so dire. In questi giorni ho parlato con Ljajic e Falque per far capire loro il mio punto di vista. Ma anche da Iturbe, Boyé e Maxi mi aspetto tanto. Iturbe ha fatto solo un allenamento e anche per rispetto degli altri partirà dalla panchina".

UDINESE — Delneri: "Abbiamo ancora dei ragazzi con problemi. Parlo di Thereau, Karnezis, Fofana, Felipe. Speriamo, a parte Fofana, di poterli recuperare per le prossime gare. Zapata è tornato in ottima condizione e dal punto di vista psicologico è molto carico. De Paul si sta adattando a un ruolo che originariamente non era nelle sue caratteristiche. Ha grandi margini di miglioramento. Perica non può giocare da solo. Ha bisogno di un compagno di avventura. Può e deve migliorare, ma la prova con i rosanero mi lascia buone sensazioni".

CHIEVO — Maran: "Non avremo Gobbi, Sardo, Rigoni e all’ultimo si è aggiunto anche Hetemaj per un affaticamento al flessore dopo gli impegni con la sua Nazionale. Ad ogni modo la squadra vuole riscattare non solo la sconfitta subita all'andata, ma anche il recente e pesante k.o. di Bologna. Non sarà facile perché il Crotone arriverà molto motivato, i ragazzi però vogliono fare bene".

CROTONE — Nicola: "Il nostro compito resta quello di fare più punti possibile. La sosta di campionato ci ha permesso di staccare e ricaricare le energie fisiche e mentali. Le motivazioni non sono mai mancate, però da sole non bastano".

FIORENTINA — Sousa: "Bernardeschi non riesce a recuperare, e anche Vecino ha un dolore. Per i figli d'arte è complicato, perché hanno il peso del nome dei padri sulle spalle, l'ambiente familiare è la base dello sviluppo e per Federico Chiesa sta andando bene, permettendogli di arrivare in fretta a ciò che vuole ottenere".

BOLOGNA — Donadoni: "Fondamentale sarà fare una bella prestazione contro la Fiorentina. Mi aspetto gente tosta. Non so ancora se la difesa sarà a 3 o 4: mi piace che l'ultima giornata i ragazzi hanno risposto bene al cambio modulo. Potrei schierare anche giocatori che mi permettano di cambiare in corsa la disposizione. Se giochi a 5 bisogna sapersi adattare. Krejci è molto duttile, generoso, non si tira mai indietro, come caratteristiche mi ricorda un pò il Biabiany che ho avuto a Parma".

PALERMO — Lopez: "Posavec è il nostro portiere, sta bene cosi come tutti i nazionali. Gonzalez è quello che ha fatto il viaggio più lungo ma ho parlato con lui e mi ha dato la piena disponibilità. Rispoli è un recupero importante. È fondamentale averlo recuperato. Lo Faso ha un grande potenziale, ma deve crescere. Trajkovskj ha giocato con me nelle prime partite. Lui poteva e può dare molto di più. Cionek, un giocatore che da tutto anche in allenamento, è un esempio per tutti".

CAGLIARI — Rastelli: "Borriello è un giocatore imprescindibile. È fondamentale per noi averlo in campo. Murru è in buon momento di forma. Sta crescendo, peccato non abbia messo piede in campo con la nazionale under 21. Ha bisogna di fiducia. Ionita è un giocatore capace di ricoprire più ruoli. Per noi è un elemento importante. Abbiamo recuperato Marco Capuano, mentre Farias non è pronto e preferisco non rischiare".

GENOA — Mandorlini: "Izzo davanti alla difesa? Vengo da questa esperienza come calciatore, Armando è un giocatore universale può giocare in quel ruolo e lo ha già fatto in passato. Cataldi ha ancora una caviglia gonfia. Difficile una sua convocazione per la gara contro l'Atalanta. Anche Veloso non recupera. Per lui vedremo se sarà possibile convocarlo per il prossimo turno di campionato. Simeone è giovane, e anche se non segna da qualche giornata non è certo un problema".

ATALANTA — Gasperini: "Berisha ha recuperato, si è allenato regolarmente. Mi tengo sempre qualche dubbio, rientra nella normalità dover ancora scegliere tra lui e Gollini. Caldara e Conti hanno recuperato bene, l’unico indisponibile è Drame. Nella sosta abbiamo avuto modo di recuperare tutti, chi è rimasto si è allenato bene rimettendo a posto tutti i piccoli acciacchi. Ci sono stati degli esordi importanti in nazionale, con Petagna e Spinazzola, ora si riparte con il campionato".

PESCARA — Zeman: "La pausa mi ha consentito di lavorare con tutti sia a livello fisico che tattico. Domani deciderò la formazione. Dovrò cambiare qualcosa per disperazione. Campagnaro e Bahebeck hanno lavorato bene in settimana. Kastons fa vedere grandi cose con la Primavera ma deve capire che in prima squadra è tutto diverso".

MILAN — Montella: "Credo che Suso rientrerà a prossima settimana, sono ottimista per un suo pieno recupero. Montolivo? Ci vorranno ancora delle settimane per rivederlo in campo. Locatelli? A 19 anni non è facile avere addosso la maglia del Milan. Con il Genoa era il momento più difficile per entrare, ma ha fatto bene e conto su di lui. Per noi Deulofeu era una scommessa, lo conoscevamo e lo abbiamo voluto. Sono felice della sua esplosione".

NAPOLI — Sarri: "Hysaj ha recuperato dal problema alla caviglia, ha lavorato in gruppo così come Hamsik. Reina ha questo problemino al polpaccio, ha fatto differenziato per tutta la settimana. Per noi è importantissimo, è esperto e la decisione spetta a lui, deciderà se sarà il caso o meno".

JUVENTUS — Allegri: "Per quanto riguarda i giocatori stanno discretamente bene, sono rientrati tutti dalle nazionali. Mandzukic ha lavorato a parte, Dybala in parte in gruppo ed in parte non. Gli altri se non dovesse giocare Paulo stanno bene, hanno fatto un bel lavoro. Cambio di modulo senza Paulo? Non ci ho ancora pensato, ma possiamo avere lo stesso modulo anche senza di lui".

INTER — Pioli: "La sosta era prevista e l'abbiamo sfruttata nel modo giusto. Abbiamo fatto recuperare chi è rimasto qui, abbiamo fatto un lavoro di qualità. Ho trovato i giocatori mentalmente e fisicamente pronti. Ogni partita è un'occasione per dimostrare il nostro valore. Gabigol sta lavorando bene ed è in forte crescita, ma lo sono anche tutti i suoi compagni. Icardi l'ho visto in questi giorni motivato e felice".

0
0
0
s2smodern