del 11 aprile 2017 

Nel corso della sua storia l'Atalanta ha avuto il merito di lanciare molti giocatori nel calcio che conta.

Di seguito, i nomi degli atleti più famosi lanciati dalla dea, dai meno recenti fino ad arrivare ai giorni nostri.

Alberto Donadoni: nel suo Palmares possiamo contare ben 18 trofei, quasi tutti vinti tra Bergamo e Milano.

Christian Vieri: Deus ex Machina, partì proprio da Zingonia, in provincia di Bergamo, la carriera di uno dei bomber più prolifici e vincenti della storia del calcio italiano.

Pippo Inzaghi: la gloria lo precede ormai, anche lui trovò fortuna proprio con la dea, nella prima stagione in neroazzurro infatti diventò capocannoniere con 24 gol, piazzandosi tra i migliori marcatori del club, in assoluto

Riccardo Montolivo: arrivò a Bergamo in punta di piedi, Mandorlini fu il primo a credere in lui, e gli diede le chiavi del centrocampo nell'anno della promozione, a soli 20 anni diventò quindi il leader in assoluto.

Manolo Gabbiadini: genio incompreso, ha avuto modo di mostrare le sue capacità in giro per l'Italia, ma ancora non è esploso del tutto, tuttavia bisogna fare un plauso ai managaer bergamaschi per l'intuizione.

Jack Bonaventura: anche lui ha dato tanto nei 4 anni a Bergamo, proprio questo probabilmente gli spianò la strada che lo portò a diventare uno dei trascinatori del Milan e della nazionale.

Giampaolo Pazzini: aspirante erede di Inzaghi e Vieri, ben presto si capì che le caratteristiche erano altre, ma che in comune con gli illustri predecessori il "Pazzo" aveva il senso del gol. Con Mandorlini in panchina fu protagonista a 19 anni della stagione della promozione, poi segnò 3 gol nella mezza stagione del debutto in A.

Sono soltanto alcuni dei grandi nomi lanciati dai Bergamaschi nel calcio che conta, tuttavia ancora adesso il vivaio Atalantino sta dimostrando di essere una reltà nostrana in grado di individuare e valorizzare talenti che potrebbero entrare, un domani, nel tempio del calcio.

Di: Antonio Picariello

0
0
0
s2smodern